vai al significato dei simboli nella Religione Pagana

Il significato dei simboli monoteisti

nella Religione Pagana

I simboli del Male

Il significato della croce celtica

In Irlanda una leggenda popolare afferma che la croce celtica fu introdotta dal san Patrizio durante il periodo della conversione del politeismo celtico. Si pensa che combinò il simbolo del cristianesimo, la croce, sovrapponendola sul simbolo dei pagani, il sole, per dare un'idea ai seguaci delle religioni pagane della supremazia del cristianesimo sulle altre credenze.

E’ un simbolo costruito dal missionarismo cristiano che imponeva la sua “dottrina” sulle antiche religioni. Da un lato usava la violenza militare e, dall’altro, organizzava una rappresentazione tendente a convincere i “pagani ingenui” che, in fondo, il cristianesimo altro non era che una continuità delle loro stesse credenze.

Non si sa quando fu inventato e introdotto questo simbolo. Non certo prima del IV secolo d. c.

Si tratta di un simbolo ottenuto per sovrapposizione di una croce simmetrica ad un cerchio che, molto probabilmente, rappresentava il sole. Molto probabilmente, perché non c’è certezza, ma molto perché il cristianesimo ha ovunque sovrapposto il suo culto a culti solari facendo passare il suo Gesù come il “sole” dell’umanità.

Non a caso i bracci della croce fuoriescono dal cerchio. E’ la croce celtica che si sovrappone al sole e non il sole che la comprende.

Questa rappresentazione, che in campo religioso è una rappresentazione delirante, ha facile presa su chi manifesta patologie da onnipotenza sostituendo sé stesso al presente rappresentato come il Sole.

Tutti gli accoliti della New Age e dei wicca scorgono il dio e la dea, il maschile e il femminile, in ogni simbolo mentre l’umanità non ha mai esaltato questa dualità prima che gli ebrei nel 500 a.c. circa scrivessero il pentateuco:

“Iddio creò l’uomo a sua immagine, ad immagine di dio lo creò; lo creò maschio e femmina.” Genesi 1, 27

Nessun’altra religione fece mai questa distinzione che ha la sua perversione nel delirio di possesso nella dichiarazione di Adamo nei confronti della donna:

“Questa, sì è ossa delle mie ossa e carne della mia carne! Questa sarà chiamata donna perché è stata tratta dall’uomo” Genesi 2, 23

Lo stesso vale per altre interpretazioni pseudo esoteriche, come quella della dualità dell’alto in basso o della divisione dell’anno in stagioni. Si tratta di interpretazioni moderne che tentano di nascondere il significato del simbolo.

Quando si tenta di interpretare i simboli con delle categorie cristiane, si finisce sempre per legittimare la sottomissione. La croce simboleggia la sofferenza e il Sole, su cui è posta, simboleggia l’universo dell’uomo. Il significato della croce celtica è dunque il simbolo dell’imposizione della sofferenza a tutte le società umane.

Per questo motivo, la croce Celtica è un simbolo del MALE.

Imporre la sofferenza e distruggere il divenire dell’uomo è il senso del male e delle intenzioni malvagie e inumane in cui il possesso dell’uomo è a fondamento di un’ideologia.

Non stupisce che il simbolo della croce celtica sia stato adottato come simbolo politico dal Partito Popolare Francese condotto da Jacques Doriot considerato fra i più vicini al Partito nazista nella Francia di Vichy. Varie associazioni di destra hanno adottato il simbolo della croce celtica in funzione di un nazionalismo con connotati di supremazia razziale: esattamente come il simbolo indica.

Marghera, 13 novembre 2011

I simboli

e i significati

nella Religione Pagana

Croce celta come simbolo

Croce celta in pietra

(fonte internet)

Croce celta in luogo culto

(fonte internet)

Bandiera politica con

croce celta

Croce celta stilizzazione

(fonte internet)

Uso politico della

croce celta

(fonte internet)

Claudio Simeoni

Meccanico

Apprendista Stregone

Guardiano dell’Anticristo

Tel. 3277862784

e-mail: claudiosimeoni@libero.it

cresce la vita

la vita si esprime

la vita conclude il ciclo

I simboli hanno significati

I simboli hanno dei significati precisi. Ogni parola, disegno, danza, pittura, è un simbolo che parla alle nostre tensioni emotive sprigionando dei significati che vengono tradotti dalla ragione in idee, propositi, principi ed elementi dottrinali con cui noi indichiamo il mondo e la sua realtà profonda. Avere su un muro scolastico il crocifisso o la Costituzione della Repubblica, non è la stessa cosa. Col primo indichiamo ai ragazzi che devono soffrire e rivendichiamo il nostro diritto a farli soffrire, con la Costituzione noi indichiamo nei ragazzi i portatori degli stessi nostri diritti e, per conseguenza, i doveri che noi abbiamo nei loro confronti.